EVENTI

Zucchero a Buenos Aires: tre date per il Black Cat tour 2017

Black Cat Tour: in giro per il mondo da oltre un anno

Trent’anni di carriera, oltre 60 mila dischi venduti. Blues, soul e rock per uno degli artisti  italiani più famosi sulla scena musicale internazionale. Lo scorso fine settimana Zucchero è tornato a Buenos Aires per la 4ª volta nella sua carriera. Ben tre date per consentire agli expat italiani, agli italo-argentini ed al pubblico locale di godersi uno spettacolo all’altezza della sua fama. Con un record di 22 date solo all’Arena di Verona, Sugar Fornaciari, a Buenos Aires ha dovuto aggiungere la terza serata per via dell’iniziale tutto esaurito. Il concerto è trasmesso in diretta streaming dall’emittente televisiva nazionale argentina TN.

Zucchero

Concerto di Zucchero. Sabato 14 ottobre 2017, Teatro Coliseo, Buenos Aires. Photocredit: Marta Potenza

Black Cat Tour 2017 prende il nome dal suo ultimo disco uscito nel 2016. Ai botteghini lo offrono in omaggio agli spettatori. Dopo la presentazione dell’ultimo disco, che definisce un lavoro autobiografico e in cui si racconta, passa ai classici del suo repertorio. Da Miserere a Cosí Celeste, passando per L’urlo, l’artista regala uno show di circa 2 ore e 15 minuti. La band è in giro da circa un anno, stando a quello che racconta dal palcoscenico del Teatro Coliseo di Buenos Aires. Dopo altre tappe in Argentina proseguiranno alla volta del Brasile, dove si concluderà la tournée a fine mese.

concerto zucchero fornaciari

Concerto di Zucchero. Sabato 14 ottobre 2017, Teatro Coliseo, Buenos Aires. Photocredit: Marta Potenza

Zucchero si racconta al pubblico

Il pubblico lo ama e lo dimostra con i tanti “Grazie Adelmo” e “Grande Zucchero” che si ascoltano in sala. E tra un “Bravo Zucchero” e l’altro si avvicinano al palco. Su invito del cantante ballano e si muovono al ritmo di Baila Morena e Per colpa di chi. Interagisce con chi è venuto a vederlo, scherza, si racconta.  Seduto sulla poltrona bianca con la chitarra in mano, a metà concerto, svela la storia della Vittorina che avrebbe ispirato Vedo nero. Poi parla di chocabeck, il rumore del becco che si chiude e sbatte. Ma si tratta anche di un’espressione emiliana per dire che non c’è nulla. Come quando lui voleva il dolce alla domenica e suo padre gli diceva che c’era chocabeck!

Infine esprime la sua “preoccupazione” per la fine della tournée ormai imminente. Lo preoccupa stare lontano dal palco e “non avere nulla da fare”. Ama la musica e il suo lavoro. L’uomo degli oltre 350 cappelli è accompagnato da una band eccezionale. Sul palco del Coliseo con lui c’e`Polo Jones, direttore dell’orchestra che lo accompagna sin dagli albori. Una bassista, una violinista, una batterista e un tastierista d’eccellenza. E lui, lo zuccherino della maestra di Roncocesi, lascia il pubblico sulle note di “Senza una donna“.

Marta_Potenza

Autore: Marta_Potenza

Di origini lucane, laurea in Cooperazione e Sviluppo e Master in RRII e Studi Europei. Ha trascorso gli ultimi 12 anni in giro tra Sud America, Europa e Medio Oriente. Poliglotta, iperattiva, fanatica della multiculturalità, per incontrarla a Buenos Aires bisogna inseguirla fra il suo lavoro all’UNIBO, i laboratori di cultura italiana all’UniFlores e all’Associazione Toscana, le attività di coordinamento di ItaliaChe di cui è co-fondatrice, la redazione di Radio Italia Tricolore e le tante altre cose, tra amici italiani, argentini e non solo!

Zucchero a Buenos Aires: tre date per il Black Cat tour 2017 ultima modifica: 2017-10-19T09:30:03+00:00 da Marta_Potenza

Commenti

To Top