INTERVISTE

Il Cottolengo di Claypole: l’opera di Don Orione

Cottolengo

Qualche settimana fa, ItBuenosAires ha visitato il Cottolengo fondato da Don Orione che si trova a Claypole, Buenos Aires. Ci siamo incontrati con María Ana Giménez, Walter Dreves e Ayelén D’Apice che gentilmente ci hanno raccontato la storia della sua fondazione come parte dell’opera di Don Orione in Argentina.

Dove si trova?

Il Cottolengo di Claypole, fondato nell’anno 1935 da Don Orione, si trova in Viale Lacaze 3963, a 30 km della Città Autonoma di Buenos Aires. Prende il suo nome da Giuseppe Benedetto Cottolengo. Si tratta di uno spazio di circa 50 ettari che sembra un piccolo paesino immerso in una grande città. Questo centro è abitato da più di 400 persone con diverse disabilità. Si tratta della più grande istituzione americana che offre assistenza completa ed è anche una delle più grandi a livello mondiale.

Il Cottolengo di Claypole: l’opera di Don Orione

Una delle case dell’istituzione dove abitano circa dieci persone. Foto di Amira Celeste Giudice.

Quando si cammina per le stradine della struttura, si riesce a capire subito l’essenza del luogo: è un posto dove tutto gira intorno alla solidarietà e all’aiuto reciproco. Walter Drews, ci racconta che nel Cottolengo c’è tutto: un campo sportivo, una scuola, una lavanderia, una piazza, una cucina, una radio, il santuario dove si trova attualmente il cuore di Don Orione sull’altare maggiore, un ospedale per l’assistenza speciale e anche un piccolo cimitero.

Le persone che abitano nel Cottolengo sono distribuite in diverse case in base alle loro disabilità. Queste case portano i nomi delle famiglie o delle persone che hanno fatto una donazione alla struttura (John Sheil, Manuela Canaveri, Isabel Solari Di Raggio e Benito D. Zino, per nominarne alcune). Nel passato, la maggior parte degli ospiti del Cottolengo erano persone abbandonate. Oggi invece la maggior parte di essi ha una famiglia che li visita e con cui passano parte del loro tempo.

gruppo di donne del Cottolengo

Gruppo di donne che abitano al Cottolengo durate una visita. Foto di Amira Celeste Giudice.

Le attività dell Cottolengo

Oltre ad ospitare delle persone con disabilità e fornire loro assistenza, il centro organizza anche diverse attività. Ci sono moltissime persone che ogni giorno collaborano con questa istituzione portando avanti diversi progetti che aiutano gli ospiti del centro a inserirsi nella società. Si organizzano diversi laboratori: tecniche artigianali, arte, musica, sport e altri ancora. Qui si trova anche una scuola: per l’opera di Don Orione, la scuola e l’educazione rappresentano i servizi più importanti che si possano offrire alla società.

Gruppo di bambini del quartiere che giocano

Gruppo di bambini del quartiere vicino che si riuniscono a giocare insieme. Foto di Amira Celeste Giudice.

Il nostro aiuto è molto importante

Come collaborare? Possiamo collaborare sia come volontari, sia facendo una donazione. Per più informazioni, visitate il sito della istituzione www.donorione.org.ar oppure il profilo Facebook Movimiento Laical Orionita. Telefono fisso: (011) 4744-6835 Mobile: (+549) 11-3145-8076.

“Solo la carità salverà il mondo” Don Orione.

 

 

Amira Celeste Giudice

Autore: Amira Celeste Giudice

Sono di origine italiana, nata in Argentina e abito a Buenos Aires. Traduttrice Giurata inglese spagnolo e Professoressa di lingua inglese per vocazione. Sono molto curiosa e appassionata: amo la cultura, le lingue, la fotografia e la natura. Mi affascinano i libri, posso passare un giorno intero a leggere. Mi godo le piccole cose di ogni giorno come ascoltare il suono della pioggia, guardare le stelle o sentire il profumo di una rosa. Sono appassionata di giardinaggio e, nel tempo libero, mi piace curare il mio giardino. Adoro viaggiare e scoprire luoghi nuovi. Il mio posto preferito nel mondo è Conflenti, la terra di mio nonno. Credo nella bellezza dei miei sogni.

Il Cottolengo di Claypole: l’opera di Don Orione ultima modifica: 2017-11-14T13:45:20+00:00 da Amira Celeste Giudice

Commenti

To Top