ARTE E CULTURA

Festa speciale da esportare in Italia – Quando gli amici diventano famiglia

Diapositiva1

La festa della mamma e quella del papà sono giorni che ci riportano all’essenza dei nostri rapporti più stretti, ma in giro per il mondo non si festeggiano lo stesso giorno.

“La mamma è sempre la mamma.”

A differenza della festa del papà, che in Italia si festeggia il 19 di marzo e in Argentina la 3ª domenica di giugno, la festa della mamma negli anni ha subito delle modifiche.
Storicamente in Italia si festeggiava l’8 di maggio, ma da una ventina di anni a questa parte, per dar l’opportunità alle mamme lavoratrici di passare quel giorno insieme ai loro figli, questa data l’hanno spostata alla seconda domenica del mese.
È una giornata di puro amore, infatti, facebook, twitter e instagram esplodono di pubblicazioni, dediche e messaggi di amore destinati alla persona che ci ha dato la vita o che la sua, a noi, l’ha dedicata.
In Argentina questa festa slitta alla 3ª domenica di ottobre, ma per quanto riguarda l’intensità non è da meno, infatti, il mondo si ferma, se la giornata speciale ha una regina da essere festeggiata:  “la mamma”.

Festa della mamma

Festa della mamma – In Italia si celebra la seconda domenica di maggio e in Argentina la terza domenica di ottobre

“Anche i bambini meritano la sua giornata di festa.”

Mondialmente, la giornata dedicata all’infanzia è il 1º giugno, ma in Argentina è sempre stato agosto il mese nel quale si celebra questa ricorrenza per i più piccoli della famiglia. Oltre i bimbi, i più entusiasti con questo evento sono i commercianti, i genitori un po’ meno, basta ascoltare come la tipica frase dei bambini “me lo compri…” aumenta da metà giugno in poi, grazie alla pubblicità dei giocattoli in TV.
Se poi parliamo di acquisti indotti, non solo questa, ma tutte le ricorrenze, vengono estese al mese intero, ormai sempre più spesso si sente dire: il mese del bambino, il mese della mamma, il mese del papà e così via.

Festa del bambino

Il giorno del bambino o festa dell’infanzia quest’anno in Argentina si celebra il 19 Agosto

Molto meno sentita è la festa dei nonni, commercialmente non fa gola, perciò diventa un ricorrenza pura ed esclusivamente famigliare, in Argentina cade il 27 luglio. Quest’anno, comunque, molte istituzioni hanno organizzato una giornata veramente speciale dedicata a loro, “i nonni” giacché, nelle attività proposte, hanno coinvolto anche i nipotini.
In Italia, invece, la Festa dei nonni è il 2 ottobre, che corrisponde al giorno dell’Angelo Custode.

“Gli amici sono gli unici parenti che si scelgono”

Se c’è una festa che in Italia passa veramente inosservata  è la “Festa dell’amicizia”, fissata dall’Onu per il 30 di luglio, ma che in Argentina, da sempre, si celebra il 20.
In una società, in cui “l’amicizia” è ricca di sentimento e lega persone in modo profondo per tutta la vita, questa ricorrenza diventa di un’importanza estrema.
Non importa dove lo si festeggi, può essere in un ristorante, a casa, o in un bar, nessuno deve essere escluso e tutti organizzano con precisione gli incontri. Di mira vengono presi anche i giorni attorno alla data prestabilita, perché far fronte all’adunata dell’ufficio, della palestra o degli amici del corso d’Italiano non è cosa da poco!

Il giorno dell'amicizia

In Argentina si festeggia sempre il 20 luglio

Riservare il ristorante in giornata diventa un’impresa impossibile, gli eventi fanno il pienone il mese prima e chi è lontano, magari per lavoro o impegni personali, sicuramente con rammarico riceve i messaggini  e le foto dei propri amici festeggiando.
Un asado, empenadas o anche il mate diventa  una valida scusa per l’incontro con questa meravigliosa compagnia di vita che arricchisce l’esistenza di qualsiasi essere umano.
Con la festa dell’amico o come si dice in Argentina “Día del Amigo”, niente da dire, nonostante a più di uno possa far storcere il naso per i fini commerciali, questa si è una ricorrenza che esporterei volentieri in Italia. La fretta, gli impegni e i giorni che ci sorpassano in curva avrebbero una scusa per lasciare spazio a quelle persone che scegliamo facciano parte della nostra famiglia. Quella più stretta!

Lamiavita Italiana

Autore: Lamiavita Italiana

Mi chiamo Marina Trotta, sono la fondatrice del centro/scuola “La mia vita Italiana” e Sindaca indiscussa di “Valle delle Radici”, due realtà virtuali che insegnano la lingua di Dante con l’obbiettivo di legare lo studente a una vita italiana che perduri nel tempo. Adoro i libri, la scrittura e la loro diffusione, perciò ho fondato nel 2018 la “Biblioteca Italiana Itinerante” per far arrivare la lettura in lingua italiana dovunque in Argentina e in Latinoamerica.

Festa speciale da esportare in Italia – Quando gli amici diventano famiglia ultima modifica: 2018-08-07T08:48:00+00:00 da Lamiavita Italiana

Commenti

To Top