ITALIANI A BUENOS AIRES

Elezioni politiche 2018: come votare dall’estero?

Nelle elezioni si sceglerano deputati e senatori.

Il prossimo 4  marzo, ci saranno le prime elezioni politiche in Italia d’accordo alle disposizioni della nuova legge elettorale. In questi giorni prima delle elezioni, tutti gli italiani residenti all’estero – oppure quelli che hanno la doppia cittadinanza – riceveranno al loro domicilio un plico per poter votare. Si stima che circa 800 mila italo-argentini potranno partecipare alle elezioni.

Nella Reppublica Argentina, ci sono 804.261 mila Italiani (tra uomini e donne) iscritti all’AIRE (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero) perchè questa nazione è al primo posto tra le nazioni americane con il maggior numero di Italiani. Nelle ultime elezioni legislative in Italia, il 36% dei voti dall’estero è arrivato dall’Argentina.

La circoscrizione dell’estero vota dodici deputati e sei senatori

Per la circoscrizione dell’estero, si voteranno dodici deputati e sei senatori. Gli italiani residenti in America Meridionale potranno scegliere quattro deputati e due senatori; in America Settentrionale e Centrale due deputati ed un senatore; nella Ripartizione Europa cinque deputati e due senatori e finalmente nella Ripartizione Africa, Asia, Oceania e Antartide un deputato ed un senatore.

É importante evidenziare che solo gli elettori che hanno compiuto 25 anni di età alla data del 4 marzo 2018 potranno votare sia deputati che senatori. Coloro che ancora non hanno compiuto 25 anni  potranno votare solamente i deputati e riceveranno solo la scheda e la lista per quella Camera.

Come si vota? Guida passo passo

Le elezioni politiche in Italia saranno il giorno 04 marzo 2018.

Tutti i cittadini italiani residenti all’estero riceveranno al proprio indirizzo, un plico contenente tutto il materiale elettorale. PhotoCredit: Amira Celeste Giudice

Gli elettori riceveranno un plico elettorale nel quale troveranno: 1 certificato elettorale, 1 o 2 liste dei candidati e 1 o 2 schede elettorali (secondo l’età dell’elettore), 2 buste (una più piccola di colore bianco e una più grande già affrancata con l’indirizzo del rispettivo ufficio Consolare ed un foglio informativo.

La scheda marrone è per l’elezioni dei deputati; quella verde é per l’elezione dei senatori. Per votare, l’elettore deve tracciare un segno (come una croce o una barra) sul contrassegno corrispondente alla lista prescelta o sul rettangolo della scheda, oppure può scrivere il cognome del candidato nella riga accanto al contrassegno votato.

Il seguente passo é inserire la scheda o le schede nella busta bianca piccola e chiuderla. Poi, si deve inserire quella busta bianca piccola nella busta grande affrancata insieme al tagliando del certificato elettorale. È molto importante non inserire il tagliando nella busta piccola bianca che deve contenere solamente la scheda o le schede.

Finalmente, l’elettore deve chiudere la busta affrancata e spedirla all’Ufficio Consolare. Il plico deve arrivare in Italia entro e non oltre le ore 16.00 del giorno 01 marzo 2018 (ora locale).

Il voto è personale, libero

È importantissimo che l’elettore non lasci nessun segno della sua identità sulle schede, sulla busta bianca oppure sul tagliando. Non deve scrivere neanche il mittente sulla busta affrancata. È responsabilità dell’elettore custodire tutto il materiale elettorale e non lo deve cedere a terzi dato che questa azione si considera una violazione alle disposizioni previste dalla legge 459/2001.

Tutti i cittadini italiani residenti all'estero potrano partecipare nelle elezioni.

Il prossimo 4  Marzo, ci saranno le prime elezioni politiche in Italia in accordo alle disposizioni della nuova legge elettorale. PhotoCredit: Amira Celeste Giudice

Amira Celeste Giudice

Autore: Amira Celeste Giudice

Sono di origine italiana, nata in Argentina e abito a Buenos Aires. Traduttrice Giurata inglese spagnolo e Professoressa di lingua inglese per vocazione. Sono molto curiosa e appassionata: amo la cultura, le lingue, la fotografia e la natura. Mi affascinano i libri, posso passare un giorno intero a leggere. Mi godo le piccole cose di ogni giorno come ascoltare il suono della pioggia, guardare le stelle o sentire il profumo di una rosa. Sono appassionata di giardinaggio e, nel tempo libero, mi piace curare il mio giardino. Adoro viaggiare e scoprire luoghi nuovi. Il mio posto preferito nel mondo è Conflenti, la terra di mio nonno. Credo nella bellezza dei miei sogni.

Elezioni politiche 2018: come votare dall’estero? ultima modifica: 2018-02-19T14:44:47+00:00 da Amira Celeste Giudice

Commenti

To Top