INTERVISTE

Duo Gazzana : unite dal sangue e dalla musica

Duo Gazzana

Oriunde da Sora, le sorelle Raffaella e Natascia Gazzana sono abituate a viaggiare per il mondo grazie alla loro passione: la musica. “Abbiamo abitato in Svizzera dopo aver conseguito il diploma in Italia, e ci siamo perfezionate in vari paesi europei con maestri di chiara fama”, raccontano le musiciste arrivate per la prima volta in Argentina.

Tra lettere e note musicali del Duo Gazzana

Raffaella suona il pianoforte e Natascia, il violino. Hanno cominciato a studiare quando erano molto piccole. “Siamo un duo di musica da camera, ma non è che abbiamo deciso di creare un duo. È stato piuttosto una scelta che è venuta col tempo, una cosa naturale. Abbiamo sempre suonato insieme, abbiamo fatto gli studi più o meno parallelamente, seguendo gli stessi percorsi”, spiegano. Oltre alla musica, le ragazze hanno cultivato altri interessi. Sono entrambe laureate all’Università La Sapienza di Roma. Natascia, in Lettere con indirizzo di Storia dell’Arte contemporanea e Raffaella, in Lettere con indirizzo di musicologia.

Piano e violino

Musica da camera significa una composizione scritta per pochi strumenti. In passato, uno strumentista solista o un duo, per esempio, erano particolarmente adatti per le esecuzioni nei luoghi chiusi. Questi posti non erano mai di dimensioni molto superiori a quelli di una camera di palazzo; da qui il nome del genere.

“La musica è la nostra vita”

“Adesso ci dedichiamo interamente a questa professione, giriamo il mondo ed è una cosa che ci piace moltissimo perché abbiamo la possibilità di incontrare nuove persone, di venire a contatto con un pubblico sempre nuovo e diverso, e questo ci emoziona”, dice il Duo Gazzana.

Questa è la prima volta che entrambe vengono in Argentina. “Siamo davvero entusiaste dell’accoglienza e del calore delle persone di qui. Non vediamo l’ora di fare questi due concerti. Abbiamo uno spettacolo in collaborazione con l’Istituto Tarkovski, e qui in Argentina in questo periodo viene organizzato anche un festival dedicato al regista russo. Quindi noi ci esibiamo in uno spettacolo multimediale dove oltre alla musica, c’è la lettura dei suoi testi e le immagini sono curate dal figlio del regista. Siamo venute per questo e poi ci ha accolto l’Istituto Italiano di Cultura organizzando un concerto all’ultimo minuto. Siamo particolarmente grate di questa attenzione.”

Le sorelle Gazzana

“Speriamo che questo sia l’inizio di un lungo rapporto con l’Argentina e di ritornare spesso qui. Anche perché ci sentiamo molto a casa”, raccontano Natascia e Raffaella. Copyright di Caterina Di Perri ECM Records.

In giro per il mondo

Giappone, Mosca, Cina, New York, Corea, Vietnam, Hong Kong sono solo alcuni dei posti dove il Duo Gazzana ha potuto meravigliare il loro pubblico. “Un viaggio straordinario che abbiamo fatto alla fine dell’anno scorso è stato in Iran. Siamo state molto onorate per questo invito. In Italia a gennaio abbiamo dato un concerto al Palazzo del Quirinale per la RAI Radio 3 in diretta.”

Un’intensa attività concertistica

Ogni volta che suonano un compositore, a Natascia e Raffaella piace immergersi nella sua musica, nel suo modo di pensare, leggendo anche dei testi che lo riguardano, per così entrare a contatto diretto. Nel loro terzo CD, si sono dedicate quasi esclusivamente alla musica di aria francese, francofona.

Alle ragazze piace molto anche la collaborazione con compositori contemporani. Diversi compositori hanno scritto per loro proprio dei pezzi ad hoc e questa è una cosa che tutte e due trovano stimolante perché sono pezzi che devono affrontare per la prima volta. È bello poter fare delle domande ai compositori direttamente. E ci piacerebbe anche collaborare con un compositore dell’Argentina”, confessano.

Contatto

http://www.duogazzana.com

Julieta B. Mollo

Autore: Julieta B. Mollo

Giornalista e Professoressa di Lingua Italiana. Nata a Buenos Aires, Argentina, nel 1991. Sono vissuta sei anni in Italia. Voglio ripetere l’esperienza. Fanatica delle serie televisive e dei film. Amo l’Italia, la musica, mangiare e dormire. La dolce vita.

Duo Gazzana : unite dal sangue e dalla musica ultima modifica: 2018-03-30T10:39:17+00:00 da Julieta B. Mollo

Commenti

To Top