NEWS

“Bella ciao”, la canzone della resistenza partigiana famosa a Buenos Aires

La casa de papel

Bella Ciao è la canzone del momento nella Città di Buenos Aires. Dopo l’esito internazionale della serie televisiva spagnola “La Casa di Carta” (in spagnolo, “La Casa de Papel”), a Buenos Aires ormai si sente ovunque: TV, radio ed anche nelle discoteche! Questa canzone – che risale al periodo della Seconda Guerra Mondiale – è stata scelta per la serie con lo scopo di trasmettere un messaggio diretto e rivoluzionario.
Comunque, questo canto di ribellione, oggi associato direttamente a detta serie televisiva, è stato utilizzato come “inno” per la Resistenza Partigiana italiana che si opponeva al regime fascista imposto da Benito Mussolini durante il periodo della Seconda Guerra Mondiale.

Una mattina, mi sono alzato, oh bella ciao, bella ciao…

Senza dubbio, tutti i fan e quelli che hanno visto la serie spagnola “La Casa di Carta” ricorderanno la famosa prima scena tra Berlino ed il Professore nella quale iniziano a cantare la canzone in italiano oppure l’altra scena durante il furto nella quale i rapinatori la ballano e cantano per festeggiare. Una canzone molto orecchiabile che, in poco tempo, è diventata famosa a Buenos Aires, specialmente tra coloro che hanno seguito la serie.

Berlino e il Professore cantano insieme “Bella Ciao”. VideoCredit: Movie Clips, Youtube.

Nella serie televisiva, questa canzone – con un messaggio diretto e rivoluzionario – è stata introdotta dal Professore, che l’aveva imparata da suo nonno che aveva lottato in Italia insieme ai partigiani contro il regime nazifascista. Una canzone che il Professore decise di insegnare ai rapinatori per trasmettergli il valore della resistenza e della lotta, e con la stessa forza che hanno avuto i partigiani, i rapinatori dovevano resistere alcuni giorni nella Zecca dello Stato per portare a termine il furto che avevano pianificato.

L’inno della Resistenza Partigiana

Durante la Seconda Guerra Mondiale, in Italia, si instaura il nazifascismo, che nasce dall’unione tra il fascismo italiano ed il nazionalsocialismo tedesco. La Resistenza Partigiana è stata un movimento armato che si opponeva al nazifascismo i cui membri appartenevano a diversi gruppi sociali ed avevano una ideologia molto diversa: tra di loro c’erano i democratici, i liberali, i socialisti e i comunisti. Questi simpatizzanti della Resistenza Partigiana in Italia intonavano la canzone “Bella Ciao” come inno nella loro lotta.
La Resistenza Partigiana – anche conosciuta come Resistenza Italiana o solo Resistenza – crea il Comitato di Liberazione Nazionale (suddiviso nel Comitato di Liberazione Nazionale Alta Italia ed il Comitato Centrale di Liberazione Nazionale). Questo Comitato aveva lo scopo di lottare contro l’occupazione attraverso l’organizzazione e la direzione dei gruppi armati di partigiani.

Bella Ciao

Partigiano significa “di parte”, cioè persona schierata con una delle parti in causa. In Italia, la denominazione “partigiano” fa riferimento ai protagonisti del fenomeno della Resistenza.

In Italia, il 25 aprile si festeggia l’Anniversario della liberazione d’Italia, dato che quel giorno, nell’anno 1945, detto Comitato di Liberazione Nazionale Alta Italia ha proclamato l’insurrezione generale in tutti i territori che sono stati occupati dai nazifascisti. Tutte le forze della Resistenza Partigiana del Nord d’Italia avevano l’ordine di attaccare i presidi nazifascisti ed imporre la resa. Successivamente, Il Comitato di Liberazione Nazionale Alta Italia assume il potere “in nome del popolo italiano e quale delegato del Governo Italiano” e dichiara la condanna di morte per i gerarchi fascisti (tra i quali Benito Mussolini, che è stato fucilato il 28 aprile 1945, un giorno dopo di essere scoperto mentre scappava in Svizzera).

Amira Celeste Giudice

Autore: Amira Celeste Giudice

Sono di origine italiana, nata in Argentina e abito a Buenos Aires. Traduttrice Giurata inglese spagnolo e Professoressa di lingua inglese per vocazione. Sono molto curiosa e appassionata: amo la cultura, le lingue, la fotografia e la natura. Mi affascinano i libri, posso passare un giorno intero a leggere. Mi godo le piccole cose di ogni giorno come ascoltare il suono della pioggia, guardare le stelle o sentire il profumo di una rosa. Sono appassionata di giardinaggio e, nel tempo libero, mi piace curare il mio giardino. Adoro viaggiare e scoprire luoghi nuovi. Il mio posto preferito nel mondo è Conflenti, la terra di mio nonno. Credo nella bellezza dei miei sogni.

“Bella ciao”, la canzone della resistenza partigiana famosa a Buenos Aires ultima modifica: 2018-06-15T09:27:03+00:00 da Amira Celeste Giudice

Commenti

To Top