EDIFICI STORICI MONUMENTI

Il quartiere Recoleta. Nel centro di Buenos Aires

Recoleta

Recoleta

Area residenziale del centro della città di Buenos Aires, le cui proprietà sono tra le più costose della città, Recoleta è un quartiere di grande interesse storico ed architettonico, non solo per il peculiare stile francese del  XIX secolo della maggioranza dei suoi edifici, ma anche per la presenza di importanti centri d’attrazione turistica.

Breve storia del barrio Recoleta

Il suo nome deriva dal Convento dei Padri Recoletos, i membri dell’Ordine Francescano originari della Francia, che nei primi anni del XVIII secolo fondarono qui un convento e una chiesa dedicata a Nostra Signora del Pilar.
Quando Buenos Aires subì la grande epidemia di febbre gialla del 1870, la popolazione si deconcentrò per evitare il contagio. Mentre le classi più basse si stabilirono nella zona sud-est della città, le classi abbienti si spostarono nell’attuale quartiere Recoleta, dove l’altezza del terreno diminuiva la presenza di insetti portatori di malattie. Queste famiglie di alto lignaggio, discendenti delle figure di primo piano nel periodo delle lotte per l’indipendenza, costruirono delle dimore nel quartiere e grandi edifici in stile francese (molti dei quali demoliti tra la fine del 1950 e primi anni del 1960).
Oggigiorno, alcune di queste costruzioni tradizionali coesistono con eleganti edifici moderni. La zona si è trasformata in uno dei quartieri più eleganti e costosi della capitale, ospitando,  oltre ai palazzi familiari di gran pregio, ambasciate e hotel di lusso.

Cimitero Recoleta

Uno scatto aereo del cimitero monumentale di Buenos Aires e di parte del barrio Recoleta

Le attrazioni principali…

Il quartiere di Recoleta si distingue per i suoi grandi spazi culturali. Oltre ai monumenti storici, ospita il Museo Nazionale di Belle Arti, il museo d’arte visuale più grande di tutta America Latina, che nella sua mostra permanente ospita opere d’arte di inestimabile valore, il Centro Culturale Recoleta, una delle più importanti sale espositive di arte plastica della città,  il Palais de Glace, ex pista di pattinaggio su ghiaccio oggi centro espositivo multimediale, e il Centro Espositivo Municipale, che ospita mostre ed eventi culturali di ogni tipo.

MNBA

L’ingresso del Museo Nazionale di Belle Arti, su Avenida del Libertador

Altro luogo di richiamo è il cimitero di Recoleta, una delle principali attrazioni turistiche del quartiere. Progettato dal francese Prosper Catelin, su iniziativa del presidente Bernardino Rivadavia, ha aperto nel 1822. Si trova vicino al vecchio convento dei padri Recoletos. Si tratta di uno straordinario esempio di architettura funeraria del XIX e XX secolo, con tombe di famiglia della vecchia borghesia e dei proprietari terrieri. Il cimitero ospita i resti di molti protagonisti della storia argentina. Oggi il cimitero è il luogo più densamente popolato di sculture al mondo.

Plaza Intendente Alvear

Piazza Intendiente Alvear, uno dei molti spazi verdi del quartiere

… e molto di più

Recoleta si distingue anche per la presenza di grandi e curatissimi spazi verdi, polmoni di un quartiere che conta quasi 160.000 abitanti, circa 28.000 per Km quadrato. Tra i più visitati Plaza Intendiente Torquado Alvear, che nei fine settimana ospita un grande mercatino di artigianato, ed Plaza de las Naciones Unidas, che ospita la Floralis Generica, enorme scultura di metallo semovente.
Frequentatissimi anche i locali della zona: bar, ristoranti, birrerie, che ospitarono grandi scrittori ed influenti personaggi argentini, e che oggi ristorano le visite di turisti nazionali e internazionali.

Dante Aloisi

Autore: Dante Aloisi

Di sangue abruzzese e spirito apolide, ho lasciato la mia terra ed il mio amato Castel del Monte per trasferirmi a Buenos Aires. Studente dI fisica, lavoratore da sempre precario, per 7 anni consigliere comunale. Poeta per presunzione, articolista per diletto, narratore per tentativo, ho avuto pubblicata una raccolta di poesie ed un buon numero di articoli; per un romanzo ci stiamo attrezzando. Curioso “a modo mio”, m’innamoro di tutto. Appassionato di letteratura e filosofia, fagocitatore di libri e di buona musica, in cerca di film e serie che non intrattengano soltanto. Bisognoso di natura, esisto con le radici in montagna e la testa tra le nuvole.

Il quartiere Recoleta. Nel centro di Buenos Aires ultima modifica: 2018-09-07T10:06:50-03:00 da Dante Aloisi

Commenti

To Top