CHIESE EDIFICI STORICI

La Cattedrale Metropolitana di Buenos Aires

Cattedrale di Buenos Aires

PhotoCredit: Amira Celeste Giudice

La Cattedrale Metropolitana di Buenos Aires si trova nel nucleo più importante della città, di fronte alla Plaza de Mayo. È vicinissima alla Casa del Governo ed al Cabildo e, data la sua ubicazione, si tratta di un posto molto frequentato sia per i turisti che visitano Buenos Aires che per le migliaia di persone che passano di fronte alla Cattedrale ogni giorno.
Dichiarata Monumento Storico Nazionale nell’anno 1942, la Cattedrale Metropolitana è considerata una delle opere architettoniche più importanti dell’epoca della Colonia.

L’ importanza della Cattedrale Metropolitana di Buenos Aires

La Cattedrale di Buenos Aires è la principale sede della Chiesa Cattolica nella Repubblica Argentina. Negli ultimi anni, nel suo interno si può visitare anche il museo in onore al Papa Francesco. Lì, i visitatori possono vedere i diversi oggetti liturgici e personali utilizzati dal Cardinale Jorge Mario Bergoglio (Papa Francesco) quando svolgeva i doveri di Arcivescovo di Buenos Aires.

Cattedrale Metropolitana di Buenos Aires

Interno della Cattedrale Metropolitana di Buenos Aires. PhotoCredit: Amira Celeste Giudice

La sua costruzione: intervento dell’italiano Antonio Masella

La costruzione dell’attuale Cattedrale Metropolitana di Buenos Aires risale ai tempi della fondazione della Città, momento nel quale Juan de Garay designa un posto per l’edificazione di una chiesa. Così, nel 1593, viene costruita una piccola chiesetta fatta solo di mura; la costruzione definitiva della Cattedrale inizierà nell’anno 1792 sotto la direzione dell’italiano Antonio Masella. Dopo l’anno 1593, la prima chiesetta è stata ricostruita ben sei volte a causa dei continui incendi, inondazioni e cedimenti strutturali.

Cattedrale di Buenos Aires

Le dodici colonne della Cattedrale di Buenos Aires rappresentano i dodici apostoli. PhotoCredit: Amira Celeste Giudice

Il completamento della costruzione dell’ attuale Cattedrale avviene, finalmente, nell’anno 1852 e la sua decorazione è stata completata nel 1911. Un’altro contributo italiano è stato quello di  Francesco Domenighini, al quale si devono i quattordici dipinti della Via Crucis.

Informazione per il turista: quando visitare la Cattedrale

Visitare la Cattedrale di Buenos Aires è quasi d’obbligo sia dal punto di vista religioso che architettonico. Dentro la Cattedrale, si può visitare anche il mausoleo del Generale José de San Martín. Anche se il tempio è aperto tutti i giorni, si consiglia di controllare gli orari della Santa Messa in caso si volesse partecipare. Ovviamente ci sono anche le visite guidate per chi vuole conoscere di più sulla storia della Cattedrale e non vuole perdersi nessun dettaglio!

La Cattedrale è aperta nei seguenti giorni ed orari:

  • Da lunedi a venerdi: dalle 7:30 a 18:45. Santa Messa: 7:45, 8:30, 12:30, 17:30.
  • Sabato: dalle 9:00 alle 18:45. Santa Messa: 11:30 e 17:30.
  • Domenica: dalle 9:00 alle 18:45. Santa Messa: 10:00, 11:30, 13:00 e 17:30.
Amira Celeste Giudice

Autore: Amira Celeste Giudice

Sono di origine italiana, nata in Argentina e abito a Buenos Aires. Traduttrice Giurata inglese spagnolo e Professoressa di lingua inglese per vocazione. Sono molto curiosa e appassionata: amo la cultura, le lingue, la fotografia e la natura. Mi affascinano i libri, posso passare un giorno intero a leggere. Mi godo le piccole cose di ogni giorno come ascoltare il suono della pioggia, guardare le stelle o sentire il profumo di una rosa. Sono appassionata di giardinaggio e, nel tempo libero, mi piace curare il mio giardino. Adoro viaggiare e scoprire luoghi nuovi. Il mio posto preferito nel mondo è Conflenti, la terra di mio nonno. Credo nella bellezza dei miei sogni.

La Cattedrale Metropolitana di Buenos Aires ultima modifica: 2018-09-21T09:43:01+00:00 da Amira Celeste Giudice

Commenti

To Top